Informazione

Entomologia agraria: Sesamia dei cereali

Entomologia agraria: Sesamia dei cereali


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Classificazione e piante ospiti

Classe: Insetti
Ordine: Lepidotteri
Sottordine: Eteroneuri
Famiglia: Nottuidi
Genere: Sesamia
Specie: S. nonagrioides Lef.

Riferimento bibliografico:
Fitopatologia, entomologia agraria e biologia applicata” – M.Ferrari, E.Marcon, A.Menta; Edagricole scolastico - RCS Libri spa

Piante ospiti: Mais, Sorgo, altre Graminacee.

Identificazione e danno

La Sesamia nonagrioides è diffusa, insieme ad una specie simile ma meno comune: la Sesamia cretica (Led.), nelle regioni meridionali e nelle Isole, dove può arrecare gravi danni specialmente al Mais e al Sorgo. Ladulto è una farfalla di circa 30-35 mm di apertura alare; le ali anteriori sono di colore giallo-ocra, mentre quelle posteriori sono bianche e traslucide. Le larve, lunghe circa 40 mm, hanno il capo ed il protorace scuri ed una livrea giallognolo-rosata. Il danno si manifesta sulle guaine fogliari, sulle foglie, sui culmi e sulle cariossidi ed è determinato dallazione trofica delle larve; queste (larve di la generazione) attaccano le guaine e le foglie rodendole, e scavano gallerie nei culmi delle piante ancora giovani. Le gallerie provocano, spesso, la rottura dei culmi per lazione del vento. Le larve della generazione successiva attaccano soprattutto la spiga, distruggendo le cariossidi. I danni dovuti allaltra Sesamia (Sesamia cretica) sono analoghi a quelli descritti.

Ciclo biologico

La Sesamia nonagrioides sverna come larva matura dentro agli stocchi e si incrisalida in primavera. Gli adulti (1° volo) sfarfallano dal mese di aprile fino a tutto il mese di maggio, a seconda del clima. Le femmine depongono le uova allinterno delle guaine fogliari; da queste uova origina la 1a generazione larvale. Gli adulti del 2° volo, che prendono origine dalle larve incrisalidate nei culmi, iniziano a sfarfallare nellultimo periodo del mese di luglio; da questi adulti nascono le larve (2a generazione) che attaccano prevalentemente le spighe e che sono destinate a svernare. Nelle regioni più calde si può avere anche una 3a generazione. La Sesamia compie, pertanto, 2-3 generazioni allanno.

Adulto di Sesamia dei cereali - Sesamia nonagrioides Lef. (foto Armin Dahl www.lepiforum.de)

Spiga di mais con larva Sesamia dei cereali - Sesamia nonagrioides Lef. (foto www.inra.fr)

Lotta

La lotta contro la Sesamia è di tipo agronomico e chimico.
La lotta agronomica consiste:
- nella distruzione o nellinterramento profondo degli stocchi contenenti le larve svernanti (vedi la Piralide);
- nella scelta di varietà resistenti.
La lotta chimica segue i criteri della lotta guidata ed integrata; tuttavia essa non è molto efficace perché le larve vivono allinterno degli organi vegetali e le uova sono riparate dalle guaine fogliari. Gli interventi vengono effettuati seguendo gli sfarfallamenti con trappole sessuali di monitoraggio, collocate in campo dalla fine di marzo.


Video: Controllo delle infestanti perenni con gli aratri superficiali ed i coltivatori nellagricoltura bio (Potrebbe 2022).